Q&T collabora col Ministero dell’Istruzione superiore della ricerca scientifica Algerino per il progetto PAPS.

algeria progetto pasea

Committente: Unione Europea
Cliente: Ministero dell’Istruzione superiore della ricerca scientifica
Area geografica:Algeria

 

 

 

 



Q&T partecipa ad un nuovo progetto di valore in Algeria, per l’acquisizione e l’installazione di apparecchiature necessarie per la realizzazione di data center per il settore dell’istruzione superiore e della ricerca scientifica.


Per confermare la cooperazione tra Unione Europea e Algeria e per sostenere la riforma emanata dal Ministero dell’Istruzione superiore e della ricerca scientifica, l’UE e il governo Algerino hanno lanciato un programma di sostegno alla riforma settoriale dell’istruzione superiore e della ricerca scientifica.
Lo stanziamento è di €38,6 milioni, di cui €21,5 milioni forniti dalla UE e €17,1 M dal governo algerino.


Questo progetto, PAPS-ESRS, ha come obiettivo il modernizzare il sistema universitario e l’inserimento dei giovani nel mondo professionale, agendo prevalentemente su 6 canali:
C1: Migliorare la qualità interna dell’istruzione superiore: sviluppo del repository “Assurance”; capacity building dei responsabili.
C2: Implementazione di un sistema informativo integrato (IIS) per la gestione delle risorse: ideazione, realizzazione, installazione, implementazione, formazione dell’utente, piano di manutenzione, creazione di centri di calcolo.
C3: Sostegno allo sviluppo di capacità degli insegnanti, dei dirigenti e delle risorse umane: rafforzare le competenze di insegnanti in ingegneria dell’istruzione e campo delle TIC; rafforzare la capacità di gestione nel settore della: gestione previsionale delle risorse umane e delle competenze, ingegneria della formazione, gestione universitaria.
C4: Allineare la formazione con l’occupazione e avvicinare le imprese alle università: apertura all’ambiente socio-economico; professionalizzazione della fornitura di formazione; capacity building dei manager e dei loro team.
C5: Consolidare la transizione verso il sistema LMD e diversificare l’offerta formativa su nuovi settori promettenti: continua formazione universitaria; inserimento professionale; orientamento e sostegno agli studenti per l’imprenditorialità e la creazione delle imprese e per la valorizzazione, innovazione e trasferimento delle tecnologie.


I principali stakeholder e target del progetto sono i rappresentanti della comunità universitaria (insegnanti, studenti, ricercatori, ecc.), partner istituzionali e socio-economici, i principali operatori coinvolti nell’identificazione, attuazione, gestione e valutazione delle attività PAPRS dell’ESRS.


Il progetto vede l’intervento dell’ENPI, lo strumento europeo di vicinato e partenariato, che è uno strumento finanziario che fornisce assistenza ai paesi partner della politica europea di vicinato (PEV). Il programma, gestito dalla DG EuropeAid, traduce le decisioni prese a livello locale in azioni sul territorio.


Il progetto è considerato prioritario, consentendo all’Algeria di rispondere efficientemente alle problematiche economiche-culturali e reagire alla significativa crescita del numero di studenti. Bisogna quindi affrontare due fronti, da un lato il flusso sempre maggiore di nuovi studenti, mentre dall’altro aumentare e migliorare le possibilità lavorative dei laureati.
Per questo motivo, il Ministero dell’istruzione superiore e della ricerca scientifica (MESRS) ha strutturato due obiettivi:
– Ampliare l’accesso all’istruzione superiore per poterne raddoppiare la capacità il prima possibile;
– Diversificare l’offerta universitaria, incoraggiando gli atenei a consolidare i programmi LMD e aumentare la pertinenza della formazione mirata alle necessità delle aziende.


Q&T ha partecipato al progetto fornendo e installando sistemi tecnologici per la realizzazione di data center per le strutture scolastiche e per i centri di ricerca. Queste strutture devono essere tecnologicamente all’avanguardia e soprattutto sostenere alti numeri di utilizzo, con un sistema di controllo centralizzato, visto che il progetto si estende a livello nazionale e vede la partecipazione di circa 1.500 persone, monitorato da una struttura che copre tutti i livelli istituzionali, gerarchici e geografici del ministero dell’istruzione.


Uno dei principali fornitori dell’Azienda è stato Dell, che ha provveduto alla fornitura di server applicati, Firewall, patch di rete, consolle d’amministrazione, licenze di utilizzo, pc portatili e videoproiettori.


La prima fase del programma sarà coadiuvata da un’unità di supporto (PSU) che sosterrà il ministero nella programmazione e nell’esecuzione delle attività, nella valutazione dei servizi e dei prodotti tecnici e nella gestione quotidiana.


L’UE intende inserire la cooperazione regionale con i paesi partner e tra i paesi partner tra gli obiettivi più importanti a livello politico. La cooperazione regionale completa i programmi di aiuto nazionali, affrontando le sfide regionali e promuovendo la cooperazione tra partner su questioni di reciproco interesse.


Essere protagonisti di questo tipo di progetti ci permette di realizzare quella che è la nostra mission da 30 anni: realizzare progetti di valore in tutto il mondo che migliorano la qualità di vita delle persone che ne usufruiscono.


Q&T: “Progettiamo un futuro migliore