Q&T collabora col Dipartimento della Giustizia delle Filippine al progetto “Justice for All: Enhancing Accessibility, Fighting Impunity: EPJUST II”

Committente: Dipartimento degli Interni e del Governo Locale
Finanziatore: EU General Budget
Area geografica:Filippine

 

 

 

 

Q&T collabora col Dipartimento di Giustizia delle Filippine al progetto “Justice for All: Enhancing Accessibility, Fighting Impunity: EPJUST II” per la fornitura e messa in opera di un sofisticato sistema di CMS per la gestione dei casi.



Dato il crescente problema del traffico di droga, della criminalità organizzata e della violazione dei diritti umani che attanaglia il Paese, il Dipartimento di Giustizia delle Filippine ha deciso di attuare un piano per promuovere la giustizia, soprattutto nelle comunità svantaggiate e povere e far crescere la consapevolezza che la Nazione intende porre fine a queste problematiche con determinazione.


Al progetto ha partecipato Human Dynamics, compagnia che realizza progetti di sviluppo economico, istituzionale e progetti nelle pubbliche amministrazioni, che si è posta leader del consorzio e si è impegnata ad affrontare gli ostacoli all’accesso alla giustizia e all’applicabilità della legge nelle Filippine, in particolare per le persone svantaggiate e vulnerabili, target cardine del progetto stesso.


Le azioni attuate sono mirate all’istruire la popolazione sui diritti legali; aumentare l’uso della risoluzione alternativa delle controversie (ADR); aprire un ufficio di paralegali che forniscano assistenza legale; formare il personale del settore giustizia nell’approccio alle difficoltà che affliggono le minoranze.
Altro aspetto molto importante è stato attuare il miglioramento della capacità del sistema di giustizia penale delle Filippine di occuparsi delle cause di uccisioni extra giudiziarie (EJK) e sparizioni forzate (ED), aumentando anche lo standard nazionale della protezione testimoni.


Qui siamo intervenuti noi di Q&T, fornendo un CMS che permette un sistema di gestione di casi, immagazzinando dati, migrazione sicura e veloce dal sistema esistente, implementazione dei sistemi presenti. Inoltre abbiamo fornito servizi di supporto, manutenzione e formazione del personale sull’uso corretto del sistema per garantirne il risultato.


L’intero progetto vuole migliorare il sistema giudiziario del Paese, in modo da instillare sensibilità negli operatori di giustizia sui problemi di tutti i cittadini in generale e soprattutto per le persone povere e svantaggiate, compresi i bambini, le donne, le minoranze, le popolazioni indigene e i difensori dei diritti umani.


Per noi di Q&T è stato estremamente motivante e gratificante partecipare ad un progetto cosi importante e di tali scopi. L’essere a contatto con realtà come queste, scoprire che nella nostra era, in cui l’obiettivo finale dell’umanità dovrebbe essere l’evoluzione continua, il raggiungimento di una situazione globale paritaria, dove la tecnologia dovrebbe spingerci in continuazione a migliorare la vita, ad abbattere i muri dell’odio e della violenza nel mondo, scoprire che ci sono ancora casi di ingiustizia a livello nazionale, soprusi sulle minoranze, su donne e bambini, ci spinge a dare ancora di più, a renderci partecipi soprattutto di progetti che possano fare la differenza, che spingano le comunità a migliorarsi e a cercare di creare un futuro migliore.
Essere protagonisti di questo tipo di progetti ci permette di realizzare quella che è la nostra missione da 30 anni: realizzare progetti di valore in tutto il mondo che migliorano la qualità di vita delle persone che ne usufruiscono.


Q&T: “Progettiamo un futuro migliore