Q&T partecipa al progetto: “NIG / 017 Appui au Programme National de Formation Professionelle et Technique et d’Insertion des Jeunes Sortants”

niger

Committente: Ministero della Formazione Professionale e Tecnica
Area geografica: Niger

 

 

“Oggi ci sono troppi giovani in Niger che non vanno a scuola o che completano gli studi senza un diploma, mentre le aziende sono alla ricerca di abilità professionali” cit.


È da qui che la città di Niamey (capitale del Niger) ha deciso di prendere l’iniziativa per migliorare la formazione professionale, prevedendo di quadruplicare il numero di giovani professionalmente abilitati, da 8.000 a 30.000, ed è grazie alle importanti riforme partite nel 2015 da parte del Ministero della Formazione Professionale e Tecnica e soprattutto al Fondo di Sostegno per la Formazione Professionale e Tecnica (FAFPA) che questo progetto ha preso forma.
Grazie all’importante impegno e sostegno di donatori come la Banca Mondiale, l’Unione Europea, l’Agenzia di Cooperazione Lussemburghese LuxDev e l’ONG Swisscontact, il Paese ha aumentato di ben dieci volte la sua capacità di accoglienza degli studenti.


Il tutto parte dall’Agenzia Lussemburghese per la Cooperazione allo Sviluppo (Lux-Development) per conto del programma “NIG / 017 Appui au Programme National de Formation Professionnelle et Technique et d’Insertion des Jeunes Sortants” che riceve il sostegno finanziario del Granducato del Lussemburgo e della Repubblica del Niger e ha indetto un bando il cui oggetto è l’acquisizione di attrezzature per Centri di Formazione Professionale (CFM) e Centri di Formazione Professionale e Tecnica (CFPT).

Fino al 2011 c’erano solo due scuole superiori professionali e tecniche nel paese e sette centri di formazione.

Alla fine del 2017, grazie a questo progetto, si contano tredici scuole professionali, un centro di formazione professionale e tecnica in ciascuna regione e ben 78 istituti tecnici. Inoltre ci sono 266 centri di formazione commerciale, 15 siti integrati di formazione agricola e si sta lavorando alla trasformazione di 320 laboratori di maestri artigiani in centri di apprendimento.


Abbiamo identificato 300 principali mestieri (artigianato, idraulica, elettricità, turismo …)”, afferma Eric Dietz, capo dell’ufficio dell’Ambasciata del Granducato di Lussemburgo a Niamey; “beneficiando della formazione gratuita, i giovani sono fortemente incoraggiati a iscriversi in questi campi”.


Q&T si è aggiudicata e ha implementato 5 lotti in diverse specialità tecniche per la fornitura di beni rivolti ai laboratori di formazione professionali, quali:


– Attrezzatura per laboratori di manutenzione informatica
– Attrezzatura per laboratori di condizionamento d’aria
– Attrezzatura per laboratori di muratura
– Attrezzature per l’agricoltura
– Attrezzature per laboratori di cucina



È a questo tipo di progetti, con impegno, costanza, energia, professionalità e ispirazione, che Q&T lavora senza sosta per migliorare la vita nel mondo, per creare “progetti che migliorano il futuro delle persone che ne usufruiscono”.


Al seguente link il progetto sul sito ufficiale:  Click